Obiezione di Coscienza

 
Ai sensi di quanto disposto dalla Legge n. 413/1993, si pubblica il testo della citata Legge ed i due moduli per la dichiarazione di obiezione, destinati rispettivamente agli studenti ed ai lavoratori ivi afferenti. A tal fine si allegano i tre documenti predisposti da questo Ateneo:
  1. Testo della L. n. 413/1993;
  2. Obiezione Coscienza STUDENTI;
  3. Obiezione Coscienza LAVORATORI.
Nel caso di studenti obiettori:
le dichiarazioni vanno compilate a cura dello studente obiettore in triplice copia e consegnate al docente all’inizio delle lezioni/esercitazioni/lavoro di tesi, con riferimento al singolo anno accademico; una delle copie va restituita allo studente timbrata e/o controfirmata, una va trattenuta dal docente del corso ed una va fatta pervenire alle Segreterie Studenti per l’inserimento nel fascicolo dello studente.
Si rammenta inoltre che, in ottemperanza all’articolo 4 della L. 413/1993, gli organi competenti dell’università devono rendere facoltativa la frequenza alle esercitazioni in cui è prevista la sperimentazione animale e che all’interno dei corsi devono essere attivate modalità di insegnamento che non prevedano attività o interventi di sperimentazione animale per il superamento dell’esame. il semplice esonero degli obiettori dalle attività in cui vi è sperimentazione su animali non è considerato modalità di insegnamento.
Nel caso di lavoratori obiettori:
le dichiarazioni vanno compilate a cura del lavoratore obiettore in triplice copia e consegnate al responsabile di struttura; una delle copie va restituita al lavoratore timbrata e/o controfirmata, una va trattenuta dal responsabile di struttura ed una va fatta pervenire all’Area del Personale per l’inserimento nel fascicolo del lavoratore.